NEWS

Indice articoli

Premesso 

CHE l’iscrizione a Federprivacy, di seguito denominata "Associazione", è l’espressione di una libera scelta del soggetto il quale, operando ad un qualsiasi livello nell’ambito del trattamento di dati, (es. Privacy Officer, Consulente della Privacy, Responsabile del Trattamento, Data Protection Officer, Responsabile della Protezione dei Dati, Amministratore di Sistema informativo, incaricato del trattamento di dati personali, Custode delle Password, Titolare del Trattamento, Consulente del Lavoro,etc.), desidera elevare e consolidare le proprie competenze in materia, rimanendo aggiornato in merito a tutte le evoluzioni giuridiche che si verificano nel corso del tempo, e attestare così il proprio status di “professionista della privacy” aggregandosi a Federprivacy quale associazione professionale di riferimento in Italia; 

CHE   Federprivacy è una associazione professionale ai sensi della Legge 4/2013, e come tale è iscritta nel Registro del Ministero dello Sviluppo Economico;

CHE   l'iscritto, svolgendo la sua attività professionale in piena trasparenza, si ispira a principi morali atti ad offrire una prestazione corretta evitando tutte quelle attività che violano i principi di lealtà, fedeltà e diligenza;

CHE l'iscritto, agisce in conformità con le leggi vigenti in Italia in materia di trattamento di dati personali, e deve evitare qualsiasi comportamento illegale  che delegittimi la sua credibilità quale professionista nel campo della privacy e dellaprotezione dei dati;

CHE nello svolgimento della propria attività, l'iscritto  deve mantenere assoluta riservatezza circa i dati dei quali viene a conoscenza così come previsto dalla Legge, esigendone il  rispetto anche dai parte dei propri collaboratori, dipendenti, e di tutte quelle persone che cooperano con lui;

CHE l'iscritto ha l’obbligo di elevare le proprie conoscenze e la propria formazione professionale mediante costante aggiornamento, leggendo le Newsletter e le circolari che riceve dall'Associazione, nonché  partecipando a seminari di studi, corsi, incontri, convegni e conferenze in materia di privacy e protezione dei dati, al fine di garantire una prestazione sempre qualificata ed al passo con le esigenze del settore, come richiesto al professionista che opera negli ambiti della data-protection;     

                    

CHE le presenti regole di comportamento sono fondamentali e vincolanti per tutti coloro aderiscono a Federprivacy in qualunque forma e modalità sia gratuita che a pagamento; 

Premesso quanto sopra

che si considera parte integrante del presente Codice Etico, le norme di comportamento da rispettare per avere diritto ad essere accettato e/o permanere quale iscritto sono le seguenti:

Art. 1 – Può essere ammesso all'iscrizione come socio membro di Federprivacy con l'accesso all'Attestato di Qualità dei Servizi ogni soggetto cittadino italiano o di altro Stato membro UE, che sia in possesso almeno del diploma di scuola media superiore o titolo equipollente,  che ne faccia espressa domanda il quale sia maggiorenne e goda dei diritti politici, che svolga attività professionale nel campo della privacy e della protezione dei dati.

Art. 2 – Il candidato al momento dell'iscrizione non deve aver riportato condanne penali negli ultimi 5 anni, e non essere imputato per gravi reati connessi alla violazione della normativa sulla privacy applicabile in Italia, e nel caso abbia notizia di imputazioni a suo carico deve comunicarlo tempestivamente al Consiglio Direttivo di Federprivacy.

Art. 3 – La domanda di ammissione deve essere esaminata dal Presidente di Federprivacy, il quale previa valutazione dei requisiti del candidato, ne delibera l'approvazione, provvedendo quando previsto alla pubblicazione nel Registro dei Soci. Oltre all'attestato di iscrizione, previo espletamento di apposita procedura online nell'area riservata del sito dell'associazione, il socio membro di Federprivacy può ottenere anche l' attestato di qualità soggetto a rinnovo annuale. 

Art. 4 – E’ requisito dell' iscritto  che egli conosca la materia, le leggi ed i regolamenti in materia di privacy e protezione dei dati applicabili in Italia.

Art. 5  - L' iscritto a Federprivacy, si impegna, per chi di dovere, ad inserire nelle comunicazioni con la propria clientela, la seguente locuzione: "Professione esercitata ai sensi della Legge 14 gennaio 2013, n.4 (G.U. n.22 del 26.01.2013)", e non deve accettare incarichi che non possa svolgere con adeguata preparazione e  competenza.

Art. 6 - L' iscritto deve operare sempre  in base ad un incarico conferitogli in forma scritta e nel quale, oltre alla chiarezza degli accordi, si definiscano il tipo di prestazione, la sua durata, e il compenso.

Art. 7 - Con la sua adesione a Federprivacy come socio membro o come aderente sostenitore, l'iscritto acconsente alla pubblicazione nel sito web istituzionale dell'Associazione dei suoi dati personali strettamente necessari alla sua identificazione e alla sua ubicazione professionale, ovvero, nome e cognome, (denominazione sociale per le persone giuridiche), indirizzo postale, e numero di iscrizione, che vengono resi noti nel Registro Soci al fine di consentire a chiunque ne abbia interesse di verificare la sua effettiva iscrizione a Federprivacy, e relativo corso di validità. E' data comunque facoltà all'iscritto di pubblicare anche un proprio indirizzo web.

Art. 8 – Fin dal momento dell’accoglimento della domanda di iscrizione, per ogni nuovo socio è pubblicata nel Registro Soci del sito web dell'Associazione una personale scheda anagrafica, nella quale, oltre ai dati identificativi, vi sono riportati la professione svolta, e il numero di iscrizione. Inoltre, al fine di garantire una elevata trasparenza sulle personali competenze professionali in materia di data-protection, nella scheda possono essere pubblicati anche i riferimenti relativi ad abilitazioni professionali e certificazioni possedute da ciascun associato. 

Art. 9 - Ogni associato deve poter documentare con attestati, diplomi, certificazioni, ed altri titoli, tutte le competenze e le conoscenze che riporta sul proprio curriculum vitae e su altri profili professionali da lui diffusi. Al fine di favorire la massima trasparenza sulle proprie competenze professionali, nonché la sua stessa iscrizione a Federprivacy, ogni associato è incoraggiato ad utilizzare diffusamente un codice di verifica grafico (QR Code) collegato alla propria scheda anagrafica del Registro Soci, apponendolo sulla documentazione professionale abitualmente divulgata come curriculum vitae, profili professionali, brochure, carta intestata, bigliettini da visita, carta intestata, etc.

Art. 10  - Ogni associato è tenuto e incoraggiato a mantenersi costantemente aggiornato e ad elevare sempre le proprie conoscenze professionali. Il socio promotore che chiede il rilascio o il rinnovo annuale dell'Attestato di Qualità come membro Federprivacy, deve poter dimostrare di aver accumulato almeno 12 crediti formativi annui attraverso la partecipazione a corsi, workshop, convegni,  ed altri eventi scientifici in materia di privacy riconosciuti da Federprivacy mediante delibera di patrocinio indicante il numero di crediti deliberato dal Consiglio Direttivo. I soci promotori che intendano partecipare ad altri eventi non patrocinati dall'Associazione ottengono comunque n.1 credito per ogni ora di formazione frequentata in materia di data protection, security, o altre tematiche afferenti la privacy. A loro discrezione, possono inoltre richiedere al soggetto organizzatore di fare anticipatamente richiesta di patrocinio a Federprivacy al fine del riconoscimento di un eventuale numero maggiore di crediti. Sono ritenute valide ai fini dei crediti formativi anche le ore di docenza, a patto che siano attestate da soggetti terzi.  

Art. 11 – Nello svolgimento delle proprie attività, ogni associato che non sia iscritto a un ordine o a un collegio di una professione protetta, deve osservare scrupolosamente tutta la normativa in materia di professioni non organizzate in ordini o collegi e soddisfarne le prescrizioni.

Art. 12 - Qualora la legge lo richieda, l' associato a Federprivacy deve possedere una polizza a copertura dei rischi di responsabilità civile derivanti dall'esercizio della propria professione.

Art. 13 – Ogni iscritto deve comportarsi con lealtà  nei confronti degli altri iscritti, evitando qualsiasi forma di discriminazione al fine di procurarsi vantaggi personali. Deve inoltre astenersi dall'esprimere apprezzamenti o pareri sull'attività professionale di un altro iscritto e, in particolare, sulla sua condotta o su suoi presunti errori o incapacità.

Art. 14 - L'iscritto deve astenersi dal collaborare attivamente con qualsiasi soggetto che lo conduca a contravvenire palesemente ai princìpi esposti nel presente codice, pena l’esclusione dall'Associazione.

Art. 15 -  E’ dovere dell' iscritto segnalare prontamente al Consiglio Direttivo di Federprivacy  qualsiasi notizia riguardante comportamenti scorretti o comunque non conformi ai princìpi esposti nel presente codice, tenuti da iscritti, i quali possano ledere l’immagine e la credibilità della stessa Associazione e dei suoi stessi iscritti.

Art. 16 - L'iscritto a Federprivacy  dovrà evitare qualsiasi forma di concorrenza sleale nei confronti degli altri iscritti, astenendosi dal promuovere la propria attività professionale presso una data azienda od altro ente nel caso risulti che già un altro iscritto vi svolga il tipo di incarico per il quale intenda proporsi.

Pubblicità su misura in televisione con la "Addressable TV", occhio alla privacy

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali