NEWS

I guai sulla privacy di Twitter fanno crollare il titolo a Wall Street

Giornata nera ieri a Wall Street per Twitter, che ha perso più del 19% a causa dei conti del terzo trimestre, molto inferiori alle stime del mercato. A pesare sul crollo del social network dei cinguettii, sono la privacy e i risultati deludenti.

Come riporta il Corriere della Sera, nonostante i 6 milioni di nuovi utenti attivi giornalieri che l’azienda ha aggiunto negli ultimi tre mesi, a pesare molto sulla performance del titolo in borsa è stata la rivelazione relativa ai bug sulla privacy che Twitter ha scoperto e che hanno avuto ripercussioni negative sulla sua capacità di "indirizzare gli annunci e condividere i dati pubblicitari con i partner", e secondo le stime degli analisti questo avrà un impatto negativo sulle vendite pubblicitarie nel breve termine. Stando a quanto reso noto dal social network, i bug hanno ridotto di 3 o più punti percentuali il giro d’affari nel terzo trimestre.

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.it 

Prev Riconoscimento facciale: l’Italia è ultima in Ue per protezione della privacy
Next Adobe: 7,5 milioni di utenti a rischio phishing per un database non protetto pubblicato online

Francesco Pizzetti: Addio Codice sulla Privacy, arriva il GDPR

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo