NEWS

Hacker 16enne beffa Apple per un anno: violati account dei clienti e file "sicuri"

A 16 anni è riuscito a hackerare Apple, rubare un sacco di file sicuri e accedere agli account dei clienti. Lo riferisce sulle sue pagine The “Age”. Il quotidiano australiano lo ha riferito giovedì e ha spinto Apple a rilasciare una dichiarazione rassicurante sul fatto che i loro dati siano al sicuro.

The Age ha detto che il sedicenne - che non può essere nominato per ragioni legali - ha fatto irruzione nel mainframe di Apple diverse volte nel corso di un anno, utilizzando un sistema di "tunnel computerizzati e sistemi di bypass online".

In pratica ha scaricato i file protetti e ha avuto accesso agli account dei clienti, utilizzando le istruzioni memorizzate sui portatili Apple, sequestrati nella sua casa di periferia, in una cartella chiamata "hacking hack hack".

Apple è stata descritta come l'adolescente dell'FBI, che a sua volta ha passato il caso alla polizia australiana. Il sospetto si è dichiarato colpevole, ha riferito sempre il quotidiano The Age, e la Reuters ha saputo che sarà condannato il 20 settembre .

Secondo quanto riferito, l'avvocato dell'adolescente ha dichiarato di essere preso di mira perché è un ammiratore della compagnia da mille miliardi e spera di poterci lavorare un giorno. Si dice che sia ben noto nella comunità internazionale degli hacker.

Questa la dichiarazione della Apple rilasciata a Reuters e  The Guardian: «In Apple proteggiamo vigorosamente le nostre reti e disponiamo di team dedicati o di professionisti della sicurezza delle informazioni che lavorano per rilevare e rispondere alle minacce», ha affermato un portavoce. «In questo caso, i nostri team hanno scoperto l'accesso non autorizzato, lo hanno contenuto e riportato l'incidente alle forze dell'ordine. Abbiamo compromesso i loro dati personali».

Fonte: Il Messaggero del 17 agosto 2018

Note sull'autore

Federprivacy Federprivacy

Federprivacy è la principale associazione di riferimento in Italia dei professionisti della privacy e della protezione dei dati personali, iscritta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della Legge 4/2013. Email: urp@federprivacy.it 

Prev Reuters Institute, con il Gdpr è calato del 32% l'uso dei cookies nei siti italiani di informazione
Next Furto d'identità, frodi creditizie in aumento del 49%

7° Privacy Day Forum: l'intervento di Andrea Chiozzi

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali