NEWS

Whatsapp, ora gli hacker scrivono i messaggi per noi. Obiettivo? Far svelare segreti agli amici

Whatsapp, ora gli hacker scrivono i messaggi per noi. Obiettivo? Far svelare segreti agli amici

Sostituire la risposta vera con una inventata, citare un messaggio in un gruppo attribuendolo a una persona che non fa nemmeno parte del gruppo, inviare un messaggio a un membro di un gruppo, sotto forma di messaggio di gruppo, ma che di fatto viene inviato solo a un destinatario con l’obiettivo di generare una risposta a più persone non coinvolte. Si fanno sempre più raffinate le tecniche degli hacker ed è Whatsapp a finire nel mirino.

Facebook chiede alle banche di condividere i dati dei loro clienti

Facebook chiede alle banche di condividere i dati dei loro clienti

I tuoi soldi o i tuoi dati. Il concetto chiave che tiene in piedi molti servizi offerti dai big californiani della tecnologia è diventato, negli anni, un mantra assai diffuso a certe latitudini. Se di mezzo c’è Facebook, poi, il disegno sembra sempre molto chiaro. E le ultime vicende (leggere alla voce Cambridge Analytica) lo raccontano benissimo. Ma la storia, a quanto pare, è tutt'altro che chiusa. E la tutela dei dati personali, nel nuovo mondo dei social network, sembra un concetto molto labile.

Data Breach: violato Reddit, sottratti indirizzi email, password e contenuti degli utenti

Data Breach: violato Reddit, sottratti indirizzi email, password e contenuti degli utenti

Nel corso delle passate settimane un hacker è riuscito ad accedere ai sistemi informativi di Reddit, trafugando indirizzi email e un backup di un database risalente al 2007, a sua volta contenente password di account. Reddit ha rassicurato il pubblico affermando che l'hacker non ha ottenuto gli accessi in scrittura per alcun sistema, scongiurando così il pericolo di alterazione delle informazioni. Reddit ha quindi intrapreso una serie di misure per rafforzare la sicurezza e migliorare il sistema di log e di monitoraggio.

Gdpr ed enti ecclesiastici: prime indicazioni operative della Cei per le diocesi

Gdpr ed enti ecclesiastici: prime indicazioni operative della Cei per le diocesi

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in applicazione il Regolamento 679/2016 UE in materia di trattamento dei dati personali. Ai sensi dell’art. 91 di tale Regolamento è stato predisposto un aggiornamento del Decreto generale della CEI del 1999 in materia, che è stato promulgato mediante la pubblicazione nel sito web della Conferenza Episcopale Italiana.

Spam, il 46% delle truffe via mail riguarda appuntamenti online

Spam, il 46% delle truffe via mail riguarda appuntamenti online

Dopo 40 anni lo spam è ancora l'arma più usata dagli hacker. Lo evidenzia una nuova ricerca di F-Secure e Mwr Infosecurity che mette in luce come ai cybercriminali "basta aggiungere pochi nuovi trucchi a questo classico metodo di attacco". "Lo spam via e-mail è ancora una volta la scelta più comune per l'invio di virus malevoli.

Telemarketing aggressivo: 800 mila euro di sanzione  a Vodafone

Telemarketing aggressivo: 800 mila euro di sanzione a Vodafone

Il Garante per la protezione dei dati personali ha ordinato a Vodafone il pagamento di una sanzione amministrativa di 800 mila euro per aver svolto attività di marketing in violazione della normativa antecedente al Regolamento europeo. L’ingiunzione fa seguito ad un precedente provvedimento con il quale il Garante aveva vietato all’operatore telefonico l’invio di sms e l’effettuazione di chiamate per finalità di marketing a chi non avesse manifestato uno specifico consenso o avesse addirittura chiesto di non essere più disturbato con offerte commerciali.

Una falla nel Bluetooth mette a rischio milioni di telefoni cellulari

Una falla nel Bluetooth mette a rischio milioni di telefoni cellulari

I ricercatori dell’Israel Institute of Technology hanno identificato una vulnerabilità di sicurezza (CVE-2018-5383) in due funzionalità Bluetooth correlate. Le due funzioni sono Secure Simple Pairing e LE Secure Connections. I ricercatori hanno scoperto che le specifiche Bluetooth raccomandano, ma non richiedono, una particolare procedura di sicurezza per queste funzioni. Non è richiesto che un dispositivo che le supporti convalidi la chiave pubblica ricevuta over-the-air durante il pairing con un nuovo device.

Studio su violazioni dati e data breach: ecco quanto ci costano

Studio su violazioni dati e data breach: ecco quanto ci costano

Solo a maggio scorso, secondo quanto ha fatto sapere il Garante della Privacy, gli attacchi informatici in Italia sono stati 140. Non tutti vanno a segno, e non tutti sono di dimensioni internazionali, ma i data breach, le violazioni dei dati gestiti dalle aziende, sono un fenomeno diffuso.

Ricatti sessuali via mail, i consigli della Polizia Postale

Ricatti sessuali via mail, i consigli della Polizia Postale

E se la scatola nera venisse violata? Se il nostro computer, custode di appunti, email di lavoro, diari, foto, documenti, finisse nelle mani sbagliate? È questo che sta accadendo a centinaia di persone in tutta Italia in questi giorni, ricattate da hacker senza scrupoli che contattano le vittime tramite email e tentano di riscuotere il loro bottino in bitcoin. La lista dei colpiti vedrebbe coinvolti imprenditori, vertici di aziende pubbliche e private, figure istituzionali, professori universitari, tutti ricattati con una email che non lascia troppo spazio a fraintendimenti, che minaccia di divulgare informazioni privatissime a tutti i contatti social dell’utente. “Ho installato un malware sul video per adulti e tu hai visitato questo sito per divertirti (capisci cosa intendo)."

Facebook, la privacy costa cara. Ecco perché sta crollando in Borsa

Facebook, la privacy costa cara. Ecco perché sta crollando in Borsa

La corazza stavolta si è sgretolata. Non ha retto l'urto di uno scandalo – quello di Cambridge Analytica – che forse gli analisti hanno archiviato troppo in fretta. Dopo due anni di trimestrali a prova di proiettile, Facebook crolla sotto i colpi delle stime disattese. Gli utenti non crescono più come un tempo, i ricavi pubblicitari rallentano. E in borsa le reazioni sono state spietate, col titolo del colosso di Menlo Park che è precipitato al di sotto al -20%, bruciando qualcosa come 114 miliardi in poche ore. Ma cosa sta succedendo a Facebook? 

Regolamento UE. La protezione dei dati è un diritto di libertà

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Rimani aggiornato gratuitamente con la nostra newsletter settimanale
captcha 
Ho letto l'informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali